Bagnarola di Budrio Bologna

29 GIUGNO 2014 BAGNAROLA DI BUDRIO (BO)

L’ESERCITO DUCALE AFFIANCA LA NOBILTÀ SETTECENTESCA A BAGNAROLA DI BUDRIO

Continuano le trasferte del Gruppo Storico Pietro Micca della Città di Torino. Dopo lo straordinario successo
della lombarda Villa Litta, si varca il Po per giungere nella Versailles del Bolognese, Bagnarola di Budrio. Al
secolo Balnearola (i.e. luogo per i bagni) per via dell’abbondanza di acque che caratterizza questo territorio, la
cittadina raggiunge l’apice del suo fascino tra i secoli XVI e XVII.

In questa florida cornice Settecentesca si inserisce Bagnarola a.d. 1711, manifestazione nata dall’idea di
Chiara Zini di far rivivere gli sfarzi di quelle stesse ville che in quegli anni ospitavano la nobiltà locale. Il fil rouge dell’evento è costituito dalla festa tenutasi presso Villa Ranuzzi Cospi in onore della principessa Maria Caterina d’Este che, vedova di Emanuele Filiberto di Savoia-Carignano, vi soggiornò nel 1711. Alla morte del sordomuto (così veniva soprannominato il Principe di Carignano) continuarono infatti a sussistere gli ottimi rapporti tra i bolognesi e Casa Carignano e, proprio in quell’anno, dopo essersi diretta ai Bagni di Lucca per curarsi da alcuni mali, Maria Caterina d’Este soggiornò a Bologna, dove venne invitata a partecipare alla festa annualmente organizzata dal conte Ferdinando Ranuzzi, nella ricorrenza dell’Assunta, presso Villa Cospi.

Sarà proprio la Principessa di Modena e Carignano a salutare il pubblico e dare il via ai festeggiamenti alle ore 10:00 di domenica 29 Giugno 2014. Al suo fianco, i soldati sabaudi del Gruppo Storico Pietro Micca della Città di Torino che vedremo impegnati insieme ad altre realtà storiche in esercitazioni e combattimenti, e con i quali sarà possibile pranzare presso la taverna della Villa. Una passeggiata nei secoli per esplorarne la vita militare e assistere, al fianco della nobiltà, ai divertimenti con i quali si intrattenevano, sperando che anche oggi, così come circa trecento anni fa, la principessa possa applaudire lo spettacolo. La festa, così come ci ricorda l’Orioli1, si concluderà con una merenda allegra, copiosa e squisita. Una vera e propria cena dai sapori antichi.

Domenica 29 Giugno 2014 – Bagnarola di Budrio (BO), via Armiggia 43 – dalle ore 10:00 alle ore 23:00

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *